Archivi tag: Savigno

Milano: A scuola di Golosità

Standard

Per la sesta edizione Milano Golosa racconta una cucina concreta con le Premiate Trattorie Italiane. Dal 14 al 16 ottobre nove show cooking con le ricette della tradizione nella nuova area San Benedetto

Dal 14 al 16 ottobre 2017, a Palazzo del Ghiaccio, Milano si fa golosa di una cucina concreta, vera e legata alla tradizione grazie alla collaborazione con le Premiate Trattorie Italiane. Da sempre appassionato dei piatti sobri e popolari delle trattorie, il Gastronauta Davide Paolini ha voluto coinvolgere la nostra associazione per rendere omaggio a questo suo amore. A Milano Golosa 2017, ogni giorno nella nuova area show cooking San Benedetto, i visitatori potranno assaggiare e conoscere i piatti della tradizione nelle ricette preparate e raccontate dagli osti delle trattorie.

La collaborazione con le Premiate Trattorie Italiane – spiega Davide Paolini – è un omaggio alla tradizione e al territorio. Durante Milano Golosa verranno proposte ricette che sono state tramandate di generazione in generazione e che rappresentano qualcosa in più del semplice mangiare bene. Sono piatti che comunicano una zona, vendono un territorio e realizzano un progetto di salvaguardia di antiche tradizioni e prodotti della terra. Sullo sfondo c’è sempre la cucina italiana, ma con tutte le sue sfaccettature e campanilismi. La varietà delle ricette presentate darà un assaggio del complesso panorama gastronomico italiano, ricco di cibi e di storia. Un panorama variegato di cucine unite dalla voglia di perseguire un fine comune: salvare la tradizione, innovandola e proiettandola nel futuro”.

La nostra associazione, nata nel 2012, riunisce dieci trattorie storiche italiane legate tra loro dalla stessa idea di cucina legata all’ospitalità e alle cose buone. A Milano Golosa 2017 i nostri cuochi presenteranno una loro ricetta in diversi show cooking che si terranno nella nuova area della manifestazione “San Benedetto”. Si comincia sabato 14 ottobre alle 13 con i casoncelli della nonna Ida a cura della Trattoria Visconti; alle 14 si prosegue con la cassoeula della Antica Trattoria del Gallo; infine alle 17 tocca allo strudel di mele di Boivin. Domenica 15 ottobre alle 14 il pancotto con cime di rapa e olive dolci di Pietro Zito di Antichi Sapori, alle 16 si presenta la sagn ca’ m’ddic: lasagnetta con mollica e peperone crusco con La Locandiera e alle 18 i marubini asciutti con ragù di verdure e fonduta di provolone DOP del Caffè La Crepa. Lunedì 16 ottobre, ultimo giorno della manifestazione alle 11 Da Amerigo 1934 presenta la zuppa imperiale in doppio brodo reale; alle 13 i funghi di bosco gratinati, con verdure di campo, ricotta fresca e caciocavallo affumicato dell’Hostaria Nangalarruni; infine alle 15 gli gnocchetti di castagna al pesto di mortaio, prescinseua e verdure de La Brinca.

200 circa gli espositori artigiani presenti a Milano Golosa 2017 per proporre un tour enogastronomico della penisola alla ricerca di materie prime di qualità. Il pubblico sarà accompagnato in una ricerca gastronomica attraverso gli stand di panettieri, casari, pasticceri. L’evento sarà aperto al pubblico sabato 14 ottobre (dalle 12 alle 20:30), domenica 15 ottobre (dalle 10 alle 20:30) e lunedì 16 ottobre (dalle 9 alle 17). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa. Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di 10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito. Il programma sarà presto disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).

PANE, AMORE E TRATTORIA!

Annunci

Highlights da Savigno… L’evento nazionale 2017!

Standard

Il tanto atteso appuntamento nazionale ha avuto luogo, lo scorso lunedì 3 Luglio a Savigno, sui colli bolognesi presso la Trattoria da Amerigo. Un ricco aperitivo offerto dai soci fondatori, ha dato il via alle danze, per poi proseguire seduti a tavola assaporando i piatti di tutte le trattorie associate. Sapori e saperi si sono incontrati e si sono alternati in un viaggio culinario a zonzo per lo stivale.

 

Caffè La Crepa: Lambretta Spritz Premium (kir populaire dedicato al Lambretta Club)

Trattoria La Brinca: Torta di riso e pane di noci con pesto al mortaio

Lokanda Devetak: Vasetto estivo e l’orto di Sara

Trattoria da Amerigo 1934: Millefoglie di tosone, mortadella e pesto di rucola + polpetta di bollito e majonese all’aglio

in tavola…

La Locandiera: A’ Crapiat (zuppa di legumi misti con orzo e farro)

Antichi Sapori: Fusillo con Melanzane, pomodoro, finocchietto selvatico della Murgia e burrata

Trattoria Visconti: Gnocchi di polenta con Buon Enrico (coste bianche) e Formai de Mut (formaggio d’alpeggio)

Hostaria Nangalarruni: Filetto di maialino madonita ripieno al pecorino e verdure di campo, in salsa di funghi di bosco

Antica Trattoria del Gallo: CheeseCake estiva ai frutti rossi

. . .

NEW ENTRY: La trattoria Boivin di Levico Terme ha offerto il cestino del pane! Il nostro benvenuto a Riccardo Bosco! Ora siamo in 10!

. . .

Il Caffè Moka è stato offerto dal Caffè La Crepa di Isola Dovarese, in provincia di Cremona, la quale ha scelto per la serata due CRU (uno sud-americano e uno africano).

Amerigo ricorda l’artista Gino Pellegrini

Standard

In una newsletter di sei anni fa, Alberto Bettini, scriveva: “Da qualche mese, nella sala al primo piano, una nuova idea sta’ prendendo forma. L’artefice è un signore silenzioso, dallo sguardo sognante, che si intrufola durante il giorno in Trattoria. Il suo nome è Gino Pellegrini. Cercare di chiuderlo in una definizione non gli rende giustizia: chi lo chiama pittore, chi scenografo, chi artista. Forse è un po’ tutte e tre o forse nessuna di queste. Nella sua vita ha viaggiato molto. Ha “vestito” pellicole come  “2001 Odissea Nello Spazio”, “Gli Uccelli”, “West Side Story”, “Mary Poppins”, “Indovina chi viene a cena ?” per citarne alcuni. Noi gli abbiamo raccontato chi siamo,
qual’è la nostra storia e in cosa crediamo. Lui ha interpretato a modo suo il nostro messaggio.”

Purtroppo da un anno Gino non è più con noi ma ora, lui e la sua opera, hanno bisogno del nostro aiuto.
Prenotazioni o ulteriori informazioni: 051 6708326 –
info@amerigo1934.it

Gino Pellegrini, Amerigo, Savigno, Premiate Trattorie Italiane

Ottant’anni straodinariamente normali

Standard

Tutt’altro che banale il titolo dell’ultimo libro pubblicato da Alberto Bettini, nel quale, il trattore bolognese racconta la storia del suo locale in tanti brevi episodi: divertenti, coinvolgenti e interessanti.

Aneddoti, riflessioni, lettere, personaggi, ricette e fotografie che sanno trasportare il lettore a spasso per il mondo “a braccetto” con l’autore.

Tanti momenti di vita che capaci di raccontare una storia sana fatta di amore e dedizione verso il proprio lavoro.

Amerigo, Libro, Bettini, Odoya

In vendita in tutte le librerie d’italia.

Correva l’anno 2006

Standard

Rovistando tra i files di un vecchio PC abbiamo recuperato le due lettere con le quali i cinque fondatori delle Premiate Trattorie Italiane hanno avviato il progetto che oggi vede unite queste trattorie…la semplicità delle azioni, l’onestà delle parole, la voglia di diventare amici per costruire qualcosa insieme.

Botta…

Caro collega,

sono Franco Malinverno del Caffè La Crepa di Isola Dovarese (CR).

Come anticipato per telefono, abbiamo concordato con l’amico Alberto Bettini, titolare della trattoria da Amerigo di Savigno, di incontrarci il giorno 13 marzo presso Il Ristorante Ciacco a Bologna alle ore 10,30, dove saremo presenti noi tutti. Svolgeremo questo incontro proprio per poterci ritrovare insieme, e per poter discutere di eventuali forme di visibilità e immagine dei nostri locali. Sarà l’occasione per affrontare anche i problemi che giornalmente incontriamo nella nostra attività ed in questo particolare momento della ristorazione italiana. Ognuno di noi porterà delle idee e del materiale che possa risultare interessante per lo sviluppo di un’idea di collaborazione reciproca, questo vuole essere il primo di altri incontri che ci impegneremo di portare avanti. Ringraziando l’amico Alberto per averci dato la sua disponibilità nel trovare la giusta location a Bologna (facilmente raggiungile). Sperando di aver interpretato il desiderio di tutti nel ritrovarci , colgo l’occasione di salutarvi cordialmente.

F. Malinverno

e risposta…

Caro collega,
come accordo ti mando un sunto dell’incontro di Bologna.
L’incontro che si è svolto verso le 10:30 di lunedì 13 marzo è stato molto positivo, anche solo per il fatto di esserci incontrati e di aver preso confidenza tra di noi. Il risultato è stato l’affioramento di quella grande voglia che ci accomuna nell’ intraprendere questo meraviglioso percorso.
Alla fine non abbiamo concretizzato e dato soluzioni a tutte le idee, ma il solo fatto che siamo riusciti ad individuare i punti precisi che ci accomunano è stato molto positivo.
Trovare il nome ci riesce difficile, le proposte sono state tante e tutte molto interessanti come: I Luoghi; Il mondo delle osterie; Luoghi, Trattorie e Cultura; La Trattoria; NOI (il cuore della CUCINA ITALIANA), La Cucina dei campanili d’Italia; le PATRIE della trazione… a ognuno spetta il compito di avanzare nuove proposte etc. etc.
Si è discusso anche di fissare delle regole che possano formare uno statuto che regolamenti l’associazione e i suoi eventuali partecipanti, in modo da trovare i parametri di appartenenza per poter eventualmente allagare il numero degli associati.
Altro punto trattato è stato la progettazione di un sito internet dell’associazione e di un piccolo “catagolo” da distribuire nei nostri locali in una sorta di bigliettino da visita comune.
Fondamentalmente abbiam parlato di queste cose perchè di idee ne sono uscite tantissime e se solo riuscissimo a mantenerci in contatto, l’uno con l’altro via e-mail, sarà per noi più facile creare una sinergia di idee in modo che i prossimi incontri vadano via via concretizzandosi.
Il Lunedì sera del Vinitaly rappresenta una data potenziale per un nuovo incontro magari mezzora prima della cena in un locale di Verona, che il nostro amico veneto ci troverà.
Ora non ci resta che tirar fuori le idee nuove e proseguire il cammino appena iniziato.
Le intenzioni sono tante, le idee pure… e allora non ci resta che iniziare insieme.. VIA!

…le PREMIATE TRATTORIE ITALIANE sono nate così, semplicemente così!!!

San Valentino dove?

Standard

Amici, si avvicina la serata degli innamorati ovvero SAN VALENTINO e, come ogni anno, la magia si ripete.

Nelle nostre trattorie troverete piatti speciali e vini di qualità per farvi festeggiare in armonia e serenità nelle nostre ambientazioni uniche e autentiche!

2014-07-10 10.25.18

Ecco cosa Vi propone la Lokanda Devetak:

Vasetto colorato di benvenuto

PER LEI Carpaccio di baccalà affumicato con l’insalata di ardelut, arancia, finocchi e pinoli tostati
PER LUI Gelato di cipolle e olio extra vergine d’oliva con sedano e confettura di cipolle rosse

PER LEI Crema di zucca con mousse al gorgonzola dolce e cialdina di parmigiano
PER LUI Crema di ceci con cotechino, salsa di hren e polvere di cicciole

PER LEI Tortelli di coniglio alla maggiorana con crema di pisellini al finocchietto
PER LUI Raviolini di fonduta di pecorino con salsa di porri e nocciole tostate

PER LEI Filettino di maiale con le melanzane alla senape e chips
PER LUI Lombo di cervo con bosco e sottobosco

PREDESSERT Sorbetto di pomodoro verde e basilico

PER LEI Tutto cioccolato con la panna
PER LUI Tutto frutta con lo zabaione

Caffè, frittole e crostoli di carnevale

Si ricorda che il menù potrebbe subire delle variazioni a seconda della reperibilità delle materie prime.

Prezzo € 65/68 a persona vini inclusi

La Famiglia Devetak vi aspetta!

 

Highlights della tappa a Savigno… 2 Luglio 2013

Standard

LE STORIE DI CINQUE DIVERSI TERRITORI D’ITALIA

SI SONO INCONTRATE , SULLE COLLINE TRA BOLOGNA E MODENA,

RACCONTANDO LA PASSIONE PER I CIBI, I VINI, LA MUSICA, L’ARTE E

L’ARTIGIANATO.

Aperitivo Locanda Al Gambero Rosso

Le Premiate Trattorie han chiuso il loro personale “Giro d’Italia” a Savigno.
Il 2 Luglio tutto è cominciato alle ore 20 dall’atelier StudioEmporioHome di via Roncadella 12, a pochi passi dalla Trattoria Amerigo1934, dove si è stappato tanto Pignoletto Spumante Brut Colli Bolognesi. Dalle 20,30 in poi, in via Marconi e in via Vespucci, di fronte alla Trattoria, ha preso il via la cena/evento che ha portato in scena il meglio dei territori d’origine delle nostre trattorie.

Leggi il resto di questa voce