Archivi tag: Italia

Highlights da Savigno… L’evento nazionale 2017!

Standard

Il tanto atteso appuntamento nazionale ha avuto luogo, lo scorso lunedì 3 Luglio a Savigno, sui colli bolognesi presso la Trattoria da Amerigo. Un ricco aperitivo offerto dai soci fondatori, ha dato il via alle danze, per poi proseguire seduti a tavola assaporando i piatti di tutte le trattorie associate. Sapori e saperi si sono incontrati e si sono alternati in un viaggio culinario a zonzo per lo stivale.

 

Caffè La Crepa: Lambretta Spritz Premium (kir populaire dedicato al Lambretta Club)

Trattoria La Brinca: Torta di riso e pane di noci con pesto al mortaio

Lokanda Devetak: Vasetto estivo e l’orto di Sara

Trattoria da Amerigo 1934: Millefoglie di tosone, mortadella e pesto di rucola + polpetta di bollito e majonese all’aglio

in tavola…

La Locandiera: A’ Crapiat (zuppa di legumi misti con orzo e farro)

Antichi Sapori: Fusillo con Melanzane, pomodoro, finocchietto selvatico della Murgia e burrata

Trattoria Visconti: Gnocchi di polenta con Buon Enrico (coste bianche) e Formai de Mut (formaggio d’alpeggio)

Hostaria Nangalarruni: Filetto di maialino madonita ripieno al pecorino e verdure di campo, in salsa di funghi di bosco

Antica Trattoria del Gallo: CheeseCake estiva ai frutti rossi

. . .

NEW ENTRY: La trattoria Boivin di Levico Terme ha offerto il cestino del pane! Il nostro benvenuto a Riccardo Bosco! Ora siamo in 10!

. . .

Il Caffè Moka è stato offerto dal Caffè La Crepa di Isola Dovarese, in provincia di Cremona, la quale ha scelto per la serata due CRU (uno sud-americano e uno africano).

Annunci

CENTOCENE PER SLOW WINE 2017

Standard

Quando? Mercoledì 30 novembre 2017 ore 20:00

Dove? presso la Lokanda Devetak di San MIchele del Carso, in provincia di Gorizia.

Perchè? Centocene per SlowWine è un’ iniziativa nazionale organizzata da Slow Food con l’intento di diffondere l’edizione 2017 della guida che narra il mondo del vino e le storie di produttori e vignaioli; un appuntamento annuale in cui la guida e i suoi protagonisti vengono portati sulle tavole di enoteche, osterie e ristoranti sparsi su tutto il territorio nazionale.

Cosa? 6 tipologie di vino provenienti da 6 diverse regioni in un’unica serata. Alla cena, durante la quale ci sarà anche un gioco a premi sulla conoscenza del vino, sarà presente il sig. Savio del Bianco – collaboratore della guida Slow Wine.

Sarà l’occasione per degustare i vini dell’ Az. agr. Antico Castello (Campania), della Tenuta San Antonio (Veneteo), dell’Az. agr. L’ armangia (Piemonte) , dell’Az. agr. Castellinuzza e Piuca (Toscana), dell’Az. Agr. I vigneri (Sicilia) e dell’ Az. agr. Baron Widmann (trentino Alto Adige)

2015-06-29-21-56-35Questo il menù che accompagnerà la degustazione: Leggi il resto di questa voce

VALE UN VIAGGIO: 101 meraviglie d’Italia da scoprire

Standard

lingua ITA, guida, italia, libro, scoperta

Vale un Viaggio è molte cose. Soprattutto è un’opera originale che crede ancora nella forza di comunicazione del libro.
Originale perché scritta da una giornalista e critica di chiara fama che percorre in largo e in lungo il Bel Paese visitando
tutti i 101 luoghi che l’opera passa in rassegna. Poi perché è insieme una guida di resoconti di viaggio ma anche
un testo antologico di divulgazione critica perché ha in sé il germe di un modello di divulgazione culturale che
mette in relazione argomenti, periodi, generi diversi legati da una comune valenza estetica e qualitativa.
E infine perché Vale un Viaggio (il primo titolo di una nuova collana) è una grande mostra che svela luoghi
artisticamente preziosi, nella trasversalità di periodi storici diversi, attraverso tutte le regioni italiane.

cover-vale-un-viaggio-eng

“Molti credono che l’Italia – racconta l’autrice Beba Marsano – si esaurisca entro i confini dei consueti percorsi
turistici. Non è così. Esistono singole opere, d’arte e di natura, che giganteggiano, appartate e segrete, ai margini di
strade meno battute, in territori poco promossi dal movimento mediatico. Opere che da sole valgono un viaggio.
Questo libro, dunque, non è una semplice collezione di luoghi, bensì un’antologia di emozioni che ho vissuto
in prima persona quando in queste meraviglie mi sono imbattuta. A volte per caso, altre per scelta, altre ancora
per una felice intuizione del cuore”.

Acquista subito – Shop Now

L’associazionismo che rafforza il Paese: il valore implicito dei distretti

Standard

Far crescere la nostra attività vuol dire aiutare il nostro territorio

I distretti esistono perché hanno ereditato per generazioni un saper fare, una lunga linfa produttiva che risale alle prodezze artigianali delle città stato del medioevo.

Nella storia di un Paese, la comunità economica e l’imprenditore – non tanto il suo idealtipo, quanto le sue molteplici incarnazioni reali – sono gli elementi costitutivi dell’identità nazionale e compongono la pozione alchemica che ne genererà il futuro. I distretti rappresentano un paradigma alternativo al capitalismo finanziario, e manageriale, che appare coerente con la specificità – quasi la vocazione antropologica – italiana. (fonte ilSole24ore)

Una terra, la nostra, che può e forse anche “deve” essere ineguagliabile.

Bibliografia di riferimento:

G. Beccatini, La coscienza dei luoghi. Il territorio come soggetto corale, Donzelli, Roma, pagg. 222, € 19

F. Trento e F. Faggioni, Imprenditori cercasi. Innovare per riprendere a crescere, Il Mulino, Bologna, pagg.178, € 14

Alla ricerca del tartufo perduto… 13 Ottobre

Standard

Alla ricerca del tartufo in una delle più belle valli laterali del Torrente Samoggia, quella del Rio dei Rii. Due ore con il tartufaio di casa Amerigo che  illustrerà e racconterà tutto quello che riguarda i diversi tipi di tartufo, la tecnica di ricerca, l’habitat di crescita e risponderà ad ogni domanda in proposito.

Il nostro è un progetto fatto di passeggiate dedicate alla scoperta del territorio che ci circonda; il filo conduttore sarà la nostra cucina guidata da ciò che il momento ci offre. Saranno momenti da trascorrere in compagnia, tra natura, cultura e spuntini, per una giornata in stile Amerigo.” Parola di Alberto Bettini.

Leggi il resto di questa voce

L’evento del 2 Luglio sbarca in Giappone

Standard

Sono sei le pagine dedicate, da una rivista giapponese, all’evento del 2 Luglio che si è svolto a Isola Dovarese. La famigliarità delle nostre trattorie ha colpito il Giappone e ha portato le Premiate Trattorie proprio là, dove sorge il sole.

Storie di famiglie e di cucina. Un racconto lungo generazioni che ha saputo conquistare gli animi della clientela. Trattorie, come luoghi del cuore. Piatti, come cibi dell’anima.