I tavoli NO-SHOW e l’assenza di etica della reciprocità

Standard

Ore 15:00 Domenica 5 Aprile 2015: Pasqua

Io: Buongiorno!

Lei: Buongiorno, mi dica?

Io: Ho un tavolo riservato per cinque persone a suo nome. L’avevo richiamata venerdì per la conferma e oggi non è ancora arrivata… abbiamo forse capito male noi? Intendeva prenotare per domenica prossima o per questa sera?

Lei: No assolutamente! Questa mattina presto la mia cagnolina ha partorito e non verremo proprio. Non avevo con me il vostro numero e non so usare internet…quindi non ho richiamato.

Io: Grazie signora!

IMG_20150407_201514

Che dire? Questo atteggiamento purtroppo diffuso e maleducato porta con se mille risvolti e il problema dei NO-SHOW nei ristoranti si fa sentire. La mancanza di rispetto per il lavoro altrui rovina l’economia. Un lavoro che non ha valore quello dell’oste il quale con passione, fatica e sudore, ogni giorno, si mette al servizio degli altri, dalla mattina alla sera.

Basta una chiamata, basta poco. Niente più!

Annunci

I commenti sono chiusi.